Comune di Limena

NOVITA' SULLA CARTA D'IDENTITA'

Pubblicata il 22/08/2011

La carta d’identità è un documento personale di riconoscimento.

 

NOVITA’ L’art. 10 del D.L. 13 maggio 2011, n. 70 ha soppresso il limite minimo di età per il rilascio della carta d’identità, precedentemente fissato al compimento del 15° anno di età.

 

CHI PUO’ RICHIEDERLA Possono richiederla tutti i residenti.

 

VALIDITA’ La validità è diversa a seconda dell’età del richiedente e precisamente:

-          da 0 a 3 anni              validità documento: 3 anni

-          da 3 a 18 anni                        validità documento: 5 anni

-          da 18 anni in su          validità documento: 10 anni.

 

FIRMA SUL DOCUMENTO La carta d’identità dovrà riportare la firma del titolare che abbia compiuto dodici anni.

 

COSTO Questo documento costa:

- € 5,42

- € 10,58 per il duplicato in caso di smarrimento

 

COSA SERVE Per il rilascio servono:

-          2 fotografie formato tessera, uguali, recenti, frontali e con il viso scoperto.

-          in caso di rinnovo, la restituzione del precedente documento d’identità.

 

PER I MAGGIORENNI dovrà essere firmata una dichiarazione di non trovarsi in alcuna delle condizioni ostative all’espatrio.

 

PER I MINORENNI La richiesta deve avvenire in presenza dei genitori, muniti del proprio documento di riconoscimento e del minore stesso. Per la sua validità all’espatrio, è necessario l’assenso di entrambi i genitori o di chi esercita la potestà genitoriale, da acquisire prima del rilascio del documento. 

Se uno dei genitori non  può presentarsi in anagrafe, dovrà compilare il modulo di assenso al rilascio della carta d’identità per l’espatrio, allegando fotocopia del proprio documento d’identità.

 

ESPATRIO MINORI Per quanto riguarda i minori che si recano all'estero con i genitori, si consiglia di munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore (es. certificato di nascita con indicazione di paternità e maternità, come chiarito dalla Circolare del Ministero dell’Interno n. 15 del 26/5/2011).

Per il minore di anni 14 che deve espatriare senza i genitori, è necessario che quest’ultimi sottoscrivano una dichiarazione, sulla quale dovrà essere indicato il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato. Tale dichiarazione dovrà essere convalidata dalla Questura o dalle Autorità consolari e ad essa dovranno essere allegate le fotocopie dei documenti di riconoscimento dei genitori e della persona che accompagnerà il minore.

 

VALIDITA’ PER L’ESPATRIO La carta d’identità permette di andare all’estero nei Paesi dell’Unione Europera e in quelli che hanno stipulato con l’Italia appositi accordi. E’ possibile consultare l’elenco aggiornato dei paesi in cui si può andare con la carta d’identità, collegandosi al sito della Questura www.poliziadistato.it oppure sul sito del Ministero degli Esteri www.viaggiare.sicuri.it .

 

PROROGA L’art. 31 D.L. 25.6.2008, n. 112 convertito con Legge 6.8.2008, n. 133 ha disposto la validità temporale della carta d’identità da cinque a dieci anni. Pertanto è possibile chiedere l’apposizione di un timbro di proroga, sulle carte d’identità con scadenza dal 26 giugno 2008 al 26 giugno 2013, rivolgendosi all’Ufficio Anagrafe. Tuttavia, a seguito di segnalazioni pervenute al Ministero dell’Interno di disagi provocati dal mancato riconoscimento, da parte delle Autorità di frontiera di alcuni Paesi esteri, della carta d’identità prorogata con apposizione del timbro, è possibile procedere, a richiesta dei cittadini che intendono recarsi all’estero, alla sostituzione della carta d’identità da prorogare o già prorogata, seppur valida, con una nuova carta d’identità la cui validità decennale decorrerà dalla data del rilascio, previo pagamento del nuovo documento e ritiro di quello in possesso degli interessati.

 

FURTO O SMARRIMENTO In caso di furto o smarrimento della carta d’identità, prima di procedere al rilascio di un nuovo documento, è necessario presentare denuncia al Comando dei Carabinieri, indicando il numero e la data di rilascio del documento di cui non si è più in possesso.

 

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l’Ufficio Anagrafe.

                                                                                                          L’Ufficio Anagrafe