Comune di Limena

ESTATE E RISCHIO OZONO

Pubblicata il 29/07/2019

L’Ozono (O3) è un gas presente nell'aria che, a concentrazioni elevate, può irritare gli occhi e l'apparato respiratorio (naso, gola, polmoni) con conseguenti difficoltà respiratorie, come un senso di oppressione al torace e tosse.
Non va confuso con il buco nell’ozono ed è prodotto dalla reazione di sostanze organiche volatili e di inquinanti con i raggi solari. Le sorgenti dei “precursori” dell’ozono sono in parte di origine naturale (boschi e foreste che emettono sostanze organiche volatili molto reattive) e derivati da attività umane (veicoli a motore, industrie, ecc).
L’ozono, presente tutto l’anno nell'aria, aumenta nel  periodo estivo a causa di  particolari condizioni atmosferiche (elevata  intensità solare, temperatura, scarsa ventilazione, ecc).
I valori  massimi di ozono sono raggiunti nelle ore più calde della giornata, dalle  12.00 alle 18,  per poi scendere nelle ore notturne.
Di conseguenza, al fine di limitare gli effetti negativi, si invita la popolazione a evitare l’esposizione all’aria aperta e in particolare l'attività fisica all'aperto nelle ore più calde dalle 12.00 alle 18.00; l'attività motoria va svolta preferibilmente alla mattina o in orario serale.
Le persone più suscettibili sono i bambini, le donne in gravidanza, gli anziani, i soggetti asmatici, i soggetti con malattie polmonari, i soggetti con malattie cardio-circolatorie.  

La popolazione sarà aggiornata in modo tempestivo sui Comunicati Ozono trasmessi da ARPAV a seguito del superamento per il parametro Ozono della soglia di informazione (180 microg/mc)  o della soglia di allarme (240 microg/mc) ai sensi del D.Lgs. 155/2010.

Per saperne di più consultare il sito di ARPA Veneto, in particolare le seguenti pagine web: 
http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/aria/informazione-ozono
http://www.arpa.veneto.it/arpavinforma/bollettini/aria/rete_ozono.php



 

 

Categorie Ambiente